Come ottenere +1 su Google Plus

plus-one

Che Google Plus fosse un social molto potente a livello SEO lo abbiamo già detto nell’articolo Google Plus per la SEO. Rispetto agli altri social ci permette di manipolare la SERP per i risultati organici nelle “ricerche private”. Per chi si fosse perso qualcosa, le ricerche private sono le ricerche  effettuate stando loggati con il proprio account Google. In questo modo, durante la  ricerca, i risultati sono influenzati dai contenuti prodotti dalle persone che abbiamo accerchiato. In parole semplici i loro contenuti, se pertinenti alla query digitata, compariranno sui risultati che Google ci fornisce (per approfondire il discorso leggete l’articolo Google Plus per la SEO sopra citato).

Capite bene che un grossa fetta di utenti utilizza almeno uno dei servizi di Google e spesso, quando si loggano, dimenticano di sloggarsi e proseguono la loro navigazione. Di conseguenza è importantissimo avere un account google plus e cercare di essere presente nel maggior numero di cerchie possibili.

Ma come fare in modo che sempre più utenti ci accerchino e condividano i nostri contenuti? Uno dei metodi più utilizzati con successo è regalare qualcosa in cambio di un click sul pulsantino +1 presente sul nostro sito.

Andiamo a vedere come si può implementare questo meccanismo sul vostro sito.

INNANZI TUTTO CONTENUTI UTILI

Se volete che le persone facciano +1 sul vostro sito è sempre validissima la prima regola della SEO dei giorni nostri: Content is King. Offrite contenuti di qualità, informativi, utili alla gente che lo visita. Potreste rispondermi che avete un ristorante e che al di la della presentazione, del chi siamo e del dove siamo non c’è molto da aggiungere. Niente di più sbagliato. Se avete un ristorante potreste creare delle pagine, o meglio ancora un blog, dove raccontate i segreti della vostra cucina, i piatti tipici, le ricette, idee per il pranzo di Natale e tanto altro ancora. Credete che una donna che ama la cucina disdegnerebbe di conoscere la ricetta dell’abbacchio alla scottadito?

Già questo tipo di approccio è valido per ottenere dei +1. Ma possiamo fare di più!

NIENTE PER NIENTE

Il metodo dello scambio è nato nella preistoria e viene chiamato comunemente baratto.

Bene. A voi servono dei +1 per aumentare la rilevanza e la visibilità dei vostri articoli su Google. Cosa serve alla persona che vi dovrà dare il +1?

Fatevi questa domanda, rispondetevi e mettiamo in pratica questa tecnica sul vostro sito. Se avete un ristorante potreste dare un manuale di ricette in formato ebook, oppure un prezzo speciale su una cena. Se avete un Bed &Breakfast potreste dare una guida del territorio (sempre in formato elettronico) o, anche qui, uno sconto sul pernotto. Se avete un Agriturismo potreste dare un coupon per una degustazione gratuita dei vostri prodotti di punta. E così via.

Ora che abbiamo definito cosa dare in cambio del +1 passiamo al come permettere questo scambio.

PLUSONETODOWNLOAD

Tutto quello che ci serve è poter mettere mano al codice del nostro sito e il servizio fornito gratuitamente su plusonetodownload.com.

Immaginiamo che la risorsa che intendiamo barattare sia un coupon di sconto in formato pdf. Creiamo il coupon, avendo cura di farlo con una bella grafica e con il nostro logo e carichiamolo sulla root del nostro server (lo chiameremo per esempio “coupon-sconto.pdf”).

Individuiamo la pagina dove vogliamo mettere la risorsa da barattare con il +1. Sarebbe buona norma metterla ben visibile sulla Home page o sulla pagina che invita a scaricare la risorsa.

Ora andiamo su plusonetodownload.com che ci apparirà così:

barattare un +1 con una risorsa

Clicchiamo su “Configure for your site” e poi su “Click here to begin”.

La schermata successiva ci chiederà di dare un +1 al sito. Facciamolo tranquillamente (in fondo è quello che vogliamo fosse fatto anche a noi no?). In questo modo, oltre ad aver dato il nostro +1, abbiamo anche detto a plusonetodownload quale nostro account di google utilizzare per implementare il servizio sul nostro sito.   In ultimo ci apparirà una schermata che ci ringrazia per il +1 e ci inviterà a continuare: “You can now click here to access the content!”. Clicchiamo sul link click here ed iniziamo l’impostazione vera e propria.

La schermata successiva ci chiede di inserire l’url della pagina a cui vogliamo far dare il +1 (home page o altra a vostro piacimento) e la url della risorsa, ovvero il percorso del coupon di sconto (per esempio http://miosito.xx/coupon-sconto.pdf). Inserite i dati e cliccate sul pulsante “Set up your “plus one to download”  and get the link”.

plusonetodownload

Ecco il codice generato.

codice-plusonetodownload

Copiamo il codice ed incolliamolo nella parte della nostra pagina in cui abbiamo deciso di mettere in evidenza la risorsa in cambio del +1. Potete tranquillamente tradurre in italiano o modificare tutte le parti in inglese presenti tra i tag <p></p>. Non toccate il resto altrimenti non funzionerà.

A questo punto sul sito avete implementato il meccanismo di baratto: la vostra risorsa in cambio del tanto agognato +1.

Ribadisco l’importanza dei +1. Tanti +1 = tanta rilevanza dei vostri contenuti agli occhi di google = maggiori possibilità di essere accerchiati = migliore posizionamento nelle ricerche private

ULTIMI ACCORGIMENTI

Se avete notato, a fondo pagina del tool vi è una scritta: IMPORTANT: make sure to optimize the “head” of your target page for Google Plus”. Cosa vuol dire?

Se ci clicchiamo sopra vediamo che ci invita ad arricchire la nostra <head> con dei <meta> microdati. Per vedere cosa sono e come si usano i microdati leggi qui.

Con questi microdati nella head i nostri post su Google plus che compariranno quando qualcuno fa +1 saranno più carini ed esplicativi, come nell’esempio sotto:

microdati-meta

In pratica avremo un’immagine di anteprima che sarà quella che decideremo noi (non la lasceremo scegliere a google), un titolo accattivante che decideremo noi ( e non google) e una descrizione accattivante che decideremo noi (e non google).

Come si fa? Ecco il codice da inserire tra i tag <head></head> del nostro sito:

<meta itemprop=”name” content=”Il nostro titolo”>
<meta itemprop=”description” content=”La nostra descrizione di 140-160 caratteri”>
<meta itemprop=”image” content=”L’immagine che decideremo mostrare sui post in anteprima”>

Fine! 🙂

Oooops…se vi è piaciuto l’articolo, datemi il vostro +1 !!! 😉

Ora è davvero tutto! Buon divertimento!

 

 

AD

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.