Raccontarsi sul Web. Blog e Social

narrazione web su blog e social

Ti sei mai sentito dire che per aumentare la visibilità della tua azienda sul web hai bisogno di aprire un Blog? Molto probabilmente si e scommetto che quel blog oggi ce l’hai pure! Nooo? Orrore!!! Sbrigati, cosa aspetti ad aprirne uno? Fatto? Bene…

Possiamo passare alla prossima domanda. Ed ora cosa ci scriverai sopra? (pausa)
Qui ti volevo. 🙂 Vediamo dunque cosa possiamo farci con questo benedetto blog, decantato strumento dispensatore di ricchezze e successo per tutte le aziende del mondo. Seguimi…

come scrivere sul blog

BLOG NON VUOL DIRE PER FORZA SUCCESSO

Vediamo di chiarire innanzi tutto ogni possibile equivoco. Aprire un blog non vuol dire che in automatico diventerai famoso, non vuol dire che riempirai il tuo albergo in quattro e quattr’otto tutti i giorni dell’anno, non vuol dire che farai soldi a palate.

O meglio… non è detto che succeda. Specie se ti approcci da poco tempo a questo potente strumento di comunicazione, non è detto che tu riesca ad ottenere i risultati sperati. Ci sono fior fiore di professionisti che possono aiutarti a raggiungere questi scopi, gente che fa di mestiere il copywriter, che mastica il marketing come tu masticheresti un chewing gum, ecc… professionisti che, pagati il giusto, sanno dove mettere le mani.

Tu puoi imparare, impegnandoti molto e  con costanza, a tenere un blog e puoi solo tentare di diventare ricco e famoso. Magari poi però ci riesci pure…

Un esempio su tutti è il blog “Giallo Zafferano”, nato nel 2006 dalla passione per la cucina di una donna che faceva la cuoca, e diventato in pochi anni un punto di riferimento per tutti coloro che amano armeggiare con pentole e padelle. A riprova di quanto detto, ti sfido a scrivere qualsiasi nome di ricetta culinaria su Google. Posta sui commenti del mio blog il nome della ricetta digitata e il nome del sito che ti appare nelle prime posizioni! Se non trovi Giallo Zafferano ti regalo una caramella. N.B. Oggi Giallo Zafferano appartiene al gruppo Banzai.

E allora diamoci da fare ed iniziamo con il chiederci NON cosa scrivere sul nostro Blog ma  se davvero VOGLIAMO aprire un blog.

SEI PRONTO AD APRIRE IL TUO BLOG?

Aprire un blog vuol dire prendersi l’impegno di curarlo con costanza per farlo crescere. Prima di aprirlo allora poniti queste semplici domande:

  1. Ti va di scrivere?
  2. Ti va di scrivere con cadenza regolare che non sia una volta ogni 3 mesi?
  3. Puoi ricavarti del tempo per scrivere?

Se hai risposto NO anche ad una sola delle 3 domande finiscila di leggermi e vatti a fare una bella passeggiata all’aria aperta.

Se hai risposto NO anche ad una sola delle 3 domande ma hai un po’ di soldini da investire, finiscila di leggermi, vatti a fare una passeggiata all’aria aperta e quando torni chiama un professionista che possa farlo per te.

Se hai risposto SI a tutte e 3 le domande, bravo! Sei un pazzo temerario. Continua a leggere.

COSA SCRIVERE SUL BLOG?

come aprire un blogUna volta che sei convinto di aprire un tuo blog è il momento di decidere cosa scriverci su. In realtà di cose da scrivere ve ne sarebbero a bizzeffe. Devi solo trovare quella che ti piace di più. Il Blog infatti è come se fosse la tua casa, un luogo di incontro dove accogliere delle persone che condividono i tuoi stessi interessi e le tue stesse passioni. E bada bene…ti ho appena svelato il segreto del successo. Se non lo hai colto riprendi a leggere il paragrafo.

Espandiamo il concetto. Aprire un blog vuol dire aprire la propria casa e le proprie conoscenze al mondo intero. Se sei un esperto di pesca e ti metti ascrivere di funghi perché vendi quelli, molto probabilmente succederà che presto esaurirai gli argomenti. E allora ti metterai a scopiazzare a destra e a sinistra credendo di essere furbo. Ma tutto quel che produrrai saranno cose trite e ritrite che non avranno mai rilevanza agli occhi del tuo cliente potenziale. E alla fine abbandonerai il tuo blog nell’oblio del web, dimenticato da tutti (o forse mai conosciuto da nessuno) e da te che ne sei il papà (o la mamma). Infame!

Se sei un esperto di pesca… parla di pesca cavolo, no?

Ora prenditi tutto il tempo che ti serve e decidi di quale argomento vuoi trattare principalmente sul blog. In seguito vedremo come sfruttare questa tua naturale inclinazione per portarla a vantaggio della tua attività lavorativa.

BENTORNATO!

Hai deciso? Bene! Andiamo avanti.

Come detto in precedenza ci sono innumerevoli argomenti di cui parlare su un blog. L’importante è produrre contenuti tuoi, in cui ti rispecchi e che ti mostrino come persona e non come venditore del tuo prodotto. Se il tuo fine è vendere il tuo prodotto (e sono sicuro che di quello sei un vero esperto) bisogna trovare la maniera di “raccontarlo”.

Possiamo portare come esempio due casistiche realmente funzionanti:

blog di pesca o di un b&bMarco e la pesca. Marco ha un B&B e adora la pesca. Marco pubblica sul suo Blog le sue esperienze di pesca e condivide i propri articoli su Social Network e gruppi specialistici di pesca. Vicino al suo B&B c’è un lago dove Marco pesca e che è anche il luogo dove si ambientano le sue storie. Dopo un po’ di tempo Marco ospita nel suo B&B (a pagamento) persone che sono rimaste colpite dai suoi racconti e vorrebbero provare a riviverli. RISULTATO: Marco ha un blog che parla di pesca che vende le camere del B&B ad appassionati di pesca. Semplice no?

Fabio ed il suo vino. Fabio possiede un’azienda vitivinicola. Fabio pubblica sul suo blog tutta la sua storia, i suoi sforzi ed i suoi sogni. Pubblica articoli sull’enologia, sulla sua uva, sul suo vino e sul suo vivere le giornate tra vigna e cantina. Attraverso i social interagisce con altre cantine elogiandone i pregi e scambiandosi opinioni, valorizzandole ed apprezzandole anche se sono dirette concorrenti. Fabio così entra di diritto in un circuito virtuoso di cui fanno parte persone interessate alla nicchia “vino”. A questi inevitabilmente si aggiungono persone amanti del vino: sommelier o semplici appassionati. RISULTATO: Fabio ha un blog che parla della sua passione per il vino ed intercetta l’interesse di persone che prima di allora neanche immaginavano che esistesse il suo vino, buonissimo e fatto con tanta passione da una persona con cui hanno avuto il piacere di confrontarsi (e a questo punto anche di ben disporsi all’acquisto).

BLOG E SOCIAL

(E’ nato prima l’uovo o la gallina???)

Avrai notato che per incoraggiare il processo di conversione da contatto a cliente ho utilizzato il binomio Blog e Social Network. A mio parere sono 2 elementi imprescindibili che devono essere utilizzati sempre insieme. Il Blog è il luogo dove ci narriamo. I Social sono il luogo dove interagiamo quotidianamente. Il Blog porta argomenti alla nostra pagina social e la pagina social porta visite al nostro Blog.

Volendo utilizzare gli esempi di Francesca Sanzo (molte delle cose scritte qui le ho imparate da lei) nel suo libro “Narrarsi Online“, i Social sono la Piazza del paese ed il Blog è la nostra casa. Noi usciamo in piazza per invitare le persone ad entrare in casa.

blog-e-socialPer avere ritorno dal Blog, le aziende devono credere nella narrazione online, devono raccontare le proprie esperienze ed i propri prodotti scendendo dal gradino superiore (del venditore) e ponendosi alla pari con l’interlocutore, colloquiando con lui ed accettandone anche le critiche se ve ne fossero. E’ un buon modo per produrre cultura e risultati economici. Si parte dalla propria passione per arrivare alle passioni degli altri (pesca, vino o altro) acquisendo, quanto meno, contatti estremamente qualificati.

 

Sei arrivato fin qui? Complimenti! Io gia mi sarei fatto due scatole grandi come una casa a leggere un testo così lungo! Alla prossima!

LETTURE CONSIGLIATE

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*