Come utilizzare Filezilla

filezilla-come-si-usa

Filezilla è un programma che consente il trasferimento dei dati con il protocollo FTP, acronimo che sta per File Transfer Protocol, basato su TCP. TCP è un altro acronimo che sta per Transmission Control Protocol che è un protocollo di rete a pacchetto, che si occupa di rendere affidabile la comunicazione dati in rete tra mittente e destinatario. La velocità di trasmissione dei dati consentita dall’FTP, lo rende ideale per il trasferimento veloce di files di grandi dimensioni e per questo viene utilizzato anche dai webmaster per il loro lavoro con i siti web.

Filezilla e WordPress

WordPress stesso, in fase di installazione, deve essere caricato sul server dell’hosting, a meno che quest’ultimo non offra il servizio di installazione del CMS. Ma anche i vari Joomla!, Drupal e gli altri CMS hanno bisogno di eseguire questa prima operazione.

Quindi, se stai creando il tuo primo sito web, oppure se per una qualsiasi ragione ti approcci per la prima volta con filezilla, dovrai capirne il funzionamento per poterlo utilizzare.

Come si usa Filezilla

Utilizzare filezilla è davvero semplice. La prima operazione da fare è scaricarlo dal sito ufficiale. Devi scegliere la versione giusta a seconda del sistema operativo utilizzato dal tuo computer, perché bisognerà installare il client. Per l’uso che ne faremo in questo tutorial Filezilla, dovete scaricare la versione client.

Filezilla è disponibile per

  • Windows a 32 e 64 bit
  • Mac
  • Linux (Ububtu, Debian, eccetera)

Esiste anche la versione filezilla portable che potrete utilizzare da chiavetta USB e portarlo sempre con voi.

Una volta scaricato dovrete installarlo sul vostro computer. Fatto? Bene. Adesso andiamo a vedere cosa ci occorre per utilizzare filezilla.

Come funziona Filezilla

Per funzionare Filezilla ha bisogno di connettersi al server del sito web. Sicuramente, in fase di acquisto dello spazio web, l’hosting vi avrà già dato delle credenziali per connettervi via FTP al server del vostro sito. Se  così non fosse, o se non avete la possibilità di risalire a queste credenziali, spulciate nel pannello di controllo che l’hosting vi ha messo a disposizione, troverete senz’altro una voce relativa al protocollo FTP dove troverete tutto l’occorrente allo scopo. Altrimenti contattate l’hosting per farne richiesta.

Filezilla, per potervi connettere al server del sito, ha bisogno di:

  • IP del sito o dell’indirizzo FTP
  • Nome Utente
  • Password
  • Porta (di default è la 21)

L’indirizzo FTP lo riconoscerete perché di solito viene dato in questa forma ftp.dominio

Se ora siete in possesso di questi dati è ora di aprire il client Filezilla. Ecco come si presenta alla vista.

filezilla

interfaccia filezilla

Potete inserire questi dati negli appositi campi che trovate in alto dove:

  • Host: dovrete inserire l’indirizzo FTP
  • Nome Utente: il nome utente
  • Password: la password
  • Porta: 21 o anche lasciarlo vuoto perché se la prende in automatico

Se gestite diversi siti e volete memorizzare queste informazioni senza doverle rimettere ogni volta, potete cliccare sul menu File —> Gestore Siti (CTRL+S la scorciatoia da tastiera).

Qui è possibile inserire tutti i siti che volete e memorizzarne le informazioni di accesso. Per aggiungere un sito a Filezilla basterà cliccare su File —> Gestore siti —> cliccare sul pulsante “Nuovo Sito” e immettere le credenziali. Da questo momento basterà richiamare il sito dal Gestore Siti per poter accedere via FTP al vostro spazio web.

 

come-funziona-filezilla

Come Funziona Filezilla

 

Come potete vedere dall’immagine, la voce “Tipo di Accesso” va impostata su NORMALE.

Trasferimenti con Filezilla

Una volta inserite le credenziali, clicca su connetti ed avrete accesso al server del sito.

L’interfaccia di Filezilla Client si divide in due colonne principali: a sinistra è possibile selezionare le cartelle ed i files presenti nel vostro computer. A destra ci sono i files contenuti nel server.

Se dovete caricare un file sul vostro sito dovrete:

  • Sulla colonna di destra: aprire la cartella in cui volete caricarlo
  • Sulla colonna di sinistra: selezionare il file da caricare sul sito

Dopodiché, nella colonna sinistra, cliccate con il tasto destro del mouse sul file da caricare e selezionate “UPLOAD” dall’elenco a discesa che si apre.

Come caricare un file sul sito con filezilla

Come caricare un file sul sito con filezilla

 

Al contrario, se volete scaricare un file dal sito o fare il backup manuale di WordPress, selezionate sulla colonna di destra il contenuto da scaricare in locale e, con il tasto destro fare click per selezionare la voce “DOWNLOAD”.

Download con filezilla

Download con filezilla

Così facendo, potete modificare in caso di necessità un file di WordPress per poterlo ricaricare in seguito. Filezilla è utile anche per caricare il file di verifica della Search Console, i file di verifica di eventuali servizi che vi occorrono, modifiche manuali o implementazioni al codice, aggiornamento manuale dei plugin o del core di Worpdress, backup dei file di Worpdress, eccetera.

Filezilla impossibile collegarsi al server

A volte può succedere che non si riesca a collegarci al server del sito con Filezilla ed il programma restituisce il messaggio “filezilla errore critico impossibile collegarsi al server“. Da cosa può dipendere?

I motivi possono essere diversi ma tutti facilmente risolvibili. Ecco i controlli da effettuare:

  • Protocollo e Criptazione: controlla che non si sia inavvertitamente cambiato i valori “Protocollo” e “Criptazione”. Di norma filezilla funziona con la maggior parte degli hosting impostando la voce “Protocollo” in “FTP – Protocollo Trasferimento File” e “Criptazione” in “Usa se disponibilie FTP esplicito su TLS”
  • Tipo di Accesso: controlla che la voce “tipo di accesso” sia impostata su “normale”
  • Nome Utente e Password: Verifica di star utilizzando le credenziali FTP corrette
  • Host: Controllla l’indirizzo FTP. A volte, se in questo campo si sceglie di inserire l’IP, a seguito di cambi piano o di spostamenti del sito su un altro server da parte dell’hosting, l’indirizzo IP potrebbe essere cambiato. Per evitare questa eventualità utilizza sempre l’indirizzo FTP invece che l’IP.

Misure di sicurezza con Filezilla

Filezilla, se associato ad un hosting con certificato TLS, permette di far viaggiare i dati in sicurezza. Non sarebbe bello infatti, permettere a dei malintenzionati di intercettare i nostri pacchetti di dati e venire in possesso delle nostre credenziali FTP. Sarebbe un vero disastro perché a quel punto il malintenzionato potrebbe fare di tutto: dal cancellare il sito alla modifica dei files iniettando codice malevolo.

Anche un possibile hackeraggio del nostro PC con conseguente presa del controllo potrebbe avere le stessa conseguenze.

Per questo è necessario prendere delle precauzioni.

Lasciare il campo password vuoto

Una delle precauzioni basilari è quella di non permettere a Filezilla di memorizzare la password FTP. Per farlo basterà seguire questi semplici passi:

  • Sul menu selezionare “Modifica
  • Nell’elenco a discesa selezionare “Impostazioni
  • Nella finestra che si apre selezionare “Interfaccia
  • Spuntare l’opzione “Non salvare Password
  • Ok
come impostare non salvare password su filezilla

come impostare non salvare password su filezilla

 

Con l’opzione attivata, ogni volta che apriremo il client filezilla, dovremo inserire la password manualmente. Scomodo ma utile per la sicurezza.

Esportazione Gestore Siti

Con filezilla è possibile esportare la voce “gestore siti” e salvare un file xml contenente i dati di accesso completi sul computer. È molto comodo quando si hanno diversi siti da gestire in caso di disistallazione di filezilla, formattazione del computer, cambio del computer o quando dobbiamo utilizzare un computer diverso dal nostro.

L’esportazione del Gestore Siti si fa cliccando su “File” —> “Esporta“. Poi si seleziona la voce che interessa (ce ne sono diverse ma a noi sarà utile solo la voce “Esporta Gestore Siti”) e si salva sul pc. Al contrario, cliccando su “File” —> “Importa“, potremo reimportare tutte le voci del gestore siti salvate in precedenza.

Per gli stessi motivi di prima, relativi alla sicurezza, è sempre bene tenere questo file su un supporto esterno sicuro e non sul computer.

Impostazione Filtri IP per connessione FTP

Altra misura di sicurezza è quella di creare dei filtri per la connessione al server vi FTP. Ogni hosting che si rispetti dovrebbe avere questa funzionalità.

In pratica si tratta di dire al server quali indirizzi IP sono autorizzati alla connessione con lui, ovvero da quali computer ci si può collegare via FTP.

Il prezzo da pagare per questa forma di sicurezza è l’impossibilità di connettersi da altri PC nel momento in cui se ne abbia bisogno. Immaginate di dover effettuare una modifica urgente al sito e di non poter connettervi dall’indirizzo IP accreditato. In questo modo non sarebbe possibile. Naturalmente, per sfruttare questa opportunità si avrà bisogno anche di avere un indirizzo IP “statico” e non “dinamico” come quello delle normali connessioni di casa, perché se cambia l’IP del vostro computer non potrete collegarvi comunque. In un ufficio con PC in rete è semplice impostare l’indirizzo IP statico e sicuramente ci sarà anche del personale specializzato incaricato. Per impostare l’indirizzo IP statico sul computer di casa invece basterà seguire questa procedura:

Come impostare un IP statico

Per prima cosa è necessario conoscere l’IP del nostro router. Normalmente è 192.168.1.1. Per farlo entrate nel vostro router e verificatelo (le istruzioni del router via aiuteranno nell’operazione).

Dopodiché scegliete un indirizzo IP con i primi 3 gruppi di cifre uguali a quelle del router e assegnando all’ultimo gruppo un numero che va da 1 a 255, evitando di scrivere lo stesso numero dell’IP del router.

Adesso è necessario andare sulla vostra connessione di rete. Per Windows 10 seguire questi passi:

  • Apri il pannello di controllo
  • Doppio click su Centro connessioni di rete e condivisioni
  • Cliccate nella colonna di sinistra su Modifica impstazioni scheda
  • Fate click con il tasto destro sulla scheda di rete (Wireless o Lan a seconda di quella che utilizzate) e selezionate Proprietà
  • Selezionate con un click la voce Protocollo Internet Versione 4 (TCP/IPv4) – in futuro sarà la 6 –
  • Cliccate sul pulsante Proprietà

Adesso potrete impostare il vostro indirizzo IP statico per settare i filtri FTP per la vostra connessione con Filezilla.

  • Nel campo Indirizzo IP inserite l’indirizzo scelto (esempio 192.168.1.71)
  • In Gateway, inserite come predefinito il valore IP del router (probabilmente 192.168.1.1)
  • Nel Subnet Mask inserite 255.255.255.0.
  • Nei campi DNS potete inserire quelli offerti dalla tua compagnia telefonica, oppure quelli di Google (8.8.8.8 sopra ed 8.8.4.4 sotto)
  • Cliccare su OK per 2 volte e riavviate il computer

Adesso potete andare sul pannello di controllo del vostro hosting ed inserire l’IP statico nel campo filtri FTP.

Alternative a Filezilla

Detto che a mio avviso, per l’utilizzo che ne faccio, Filezilla è il miglior software di trasferimento dati FTP, vi sono anche delle valide alternative che si possono utilizzare.

Innanzi tutto potete utilizzare, se presente, l’interfaccia di caricamento files presente nella maggior parte dei control panel degli hosting.

Tra i programmi utilizzabili alternativi a filezilla troviamo

  • WinSCP (https://winscp.net/eng/docs/lang:it) – solo per Windows
  • Cyberduck (https://cyberduck.io/) disponibile per Windows, Mac, in grado di interfacciarvi anche con Amazon S3, OpenStack Swift, Backblaze B2, Microsoft Azure & OneDrive, Google Drive e Dropbox
Summary
Come si usa Filezilla per il trasferimento files dei siti web
Article Name
Come si usa Filezilla per il trasferimento files dei siti web
Description
Una semplice guida per utilizzare Filezilla per il trasferimento dei file dei siti web. Soluzione degli errori di connessione e messa in sicurezza del sito.
Author
Publisher Name
flavioweb.net
Publisher Logo

AD

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell’indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell’utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*