Come Trasferire un sito da Blogger a WordPress

da-blogger-a-wordpress

C’era un tempo in cui lo strumento più semplice da utilizzare per aprire un blog era Blogspot, la piattaforma gratuita di casa Google. Quando WordPress iniziò a prendere piede, si rivelò subito uno strumento altrettanto semplice, ma molto migliore. Così alcuni blogger, iniziarono a pensare di trasferire il sito da blogger a WordPress. Ancora oggi ci sono molti blogger, anche affermati, che desiderano lasciare blogspot a causa delle molte limitazioni funzionali che si ripercuotono anche sulla loro creatività. In questo articolo ti insegnerò ad effettuare la migrazione da blogger a WordPress in maniera semplice. Alla fine della lettura sarai in grado di farlo da solo.  Alla fine del post, qualche soluzione a problemi durante la migrazione da blogger a WordPress.

(Implementato con le soluzioni agli errori che si possono verificare, durante e dopo il passaggio, in data 11/07/2017)

Perché Passare da Blogger a WordPress

La necessità di esportare il sito da blogger a WordPress, nasce quando questo inizia a diventare qualcosa di importante e si desidera passare ad un prodotto più flessibile, maggiormente personalizzabile e che consente di curarne la SEO in modo migliore.

In sostanza quando si desidera passare da blogger a WordPress, vuol dire che il titolare del sito è cresciuto sotto molti aspetti ed ha la necessità di migliorare, di salire di livello. Blogger infatti, per quanto sia una piattaforma facile da utilizzare, pone molte limitazioni.

Come Migrare da Blogger a WordPress

Quello che ci serve per migrare da blogger a WordPress sono:

  • il blog realizzato con blogger (blogspot)
  • un nuovo dominio in cui installare wordpress

Vedremo entrambi i casi in cui il blog su blogspot è un sottodominio (es. mioblog.blogspot.it) oppure è un dominio di primo livello, realizzato con blogspot ma ospitato su un altro hosting (es. miosito.it).

La fase iniziale sarà uguale in tutti e due i casi.

Se però il vostro sito su blogger non è un sottodominio, prima di iniziare l’importazione dovrete:

  • trasferire il dominio da blogger a wordpress
  • settare le url come su blogger.

Ci torniamo sopra più tardi.

Nota Bene: Il trasferimento farà in modo che articoli, immagini, commenti e categorie siano correttamente migrati da blogger a WP. Non sarà così con il layout del sito che dovrete invece andare a ricostruire servendovi di un nuovo tema grafico. Se in questa fase doveste aver bisogno di aiuto, rivolgetevi ad un bravo webmaster.

Adesso possiamo iniziare con il trasferimento vero e proprio.

Esportare sito Blogger (Blogspot)

Questa operazione è di una facilità inaudita. Seguite queste semplici istruzioni ed avrete effettuato l’esportazione in pochi minuti.

Aprite il pannello di Blogger.

Cliccate su “Impostazioni” come nella figura che segue.

esportazione sito blogspot

esportazione sito blogspot

 

Cliccate su “Altro” nel menu a tendina che si apre e poi sul pulsante “Esegui il Backup dei contenuti”. Vedi immagine seguente.

 

esportazione sito blogspot passo 2

esportazione sito blogspot passo 2

Adesso salvate il file di backup sul vostro computer. Sarà un file con estensione xml.

Per adesso con blogger abbiamo terminato.

Importazione contenuti Blogspot su WordPress

Adesso importeremo i contenuti di blogspot su WordPress.

Immagino che se avete un sito su blogger del tipo miosito.blogspot.it, vorrete liberarvi del dominio blogspot e rendere la url del blog miosito.xx.

Dopo aver verificato che il nome di dominio sia disponibile acquistatelo da uno dei tanti servizi di hosting disponibili sul mercato. Consiglio di utilizzare un buon Hosting che possa esservi d’aiuto in qualsiasi situazione. Uno dei migliori e senza ombra di dubbio Siteground, hosting veloce ed affidabile, con un’eccellente servizio di assistenza h24. Siteground, se volete, effettua per voi il passaggio da Blogger a Worpdress gratuitamente. In ogni caso potete sceglierne uno a vostro piacimento.

Dunque, una volta acquistato il dominio ed installato WordPress, seguite queste semplici istruzioni per trasferire il sito da blogspot.

  • Cercate nella colonnina di sinistra dell bacheca di Worpdress la voce “Strumenti“.
  • Cliccate su “Importa” nel menu a tendina che si apre
  • Cliccate sulla prima voce Blogger – “Avvia Importazione“.

 

importazione sito blogger su wordpress

importazione sito blogger su wordpress

 

Adesso caricate il file xml che avete ottenuto precedentemente da blogger e attendete qualche momento. Prima di terminare il processo vi sarà chiesto se volete assegnare i contenuti del sito al nome utente che utilizzavate con blogspot o assegnarli al nome utente creato su WordPress. Scegliete la seconda opzione.

Al termine dell’operazione avrete effettuato il trasferimento da blogger a WordPress.

Verificate che sia tutto in ordine e che siano state importati correttamente articoli, immagini e categorie.

Cancellare il sito su blogger (solo alla fine dei controlli)

Attenzione: il sito blogger andrà cancellato dopo che tutte le verifiche sono state fatte riguardo la raggiungibilità di tutte le pagine del nuovo sito su WordPress. Quindi posticipate questa operazione a quando sarete sicuri che tutto funzioni alla perfezione (vedi sezione correzione errori alla fine del post).

Una volta che avrete trasferito il sito da Blogger a WordPress, onde evitare di avere in piedi due blog con i medesimi contenuti, è necessario cancellare il vecchio blog. Per farlo, portatevi di nuovo sul pannello di controllo di Blogspot e selezionate “Impostazioni” —-> “Altro“.

Poi sul pannello, cercate la voce “Rimuovi il tuo Blog” e cliccate su “Elimina Blog“.

Scegliete un Tema WordPress per il Blog

A questo punto dovete scegliere la veste grafica del vostro sito. WordPress ha un’infinità di soluzioni e sicuramente anche voi troverete un tema che vi piace.

Ve ne sono di gratuiti da scegliere nella directory dei temi di WordPress. Ma se volete qualcosa di più completo e d’impatto, allora dovrete prendere un tema premium da uno dei tanti siti specializzati presenti in rete. Io di solito mi servo da Themeforest, Elegant Themes, oppure MH Themes. Mi sono sempre trovato bene ed hanno un’assistenza davvero buona.

Effetti del passaggio da Blogger a WordPress sul posizionamento

Quando si effettua il passaggio da blogger (con dominio di terzo livello miosito.blogspot.xx), inizialmente si incorre in ripercussioni sul posizionamento sui motori di ricerca e sulle visite al sito. Infatti, tutte le url cambieranno, non contenendo più il dominio .blogspot.

Se il blog è nuovo o se in ogni caso ha pochi visitatori può valerne la pena.

Ma se il sito è ben indicizzato e ha una buona mole di visitatori, si rende necessario fare un redirect di tutte le url con il .blogspot verso le url corrispondenti del nuovo sito in WordPress.

Per farlo si utilizza il plugin “Blogger to WordPress“. In pratica si installa questo plugin su WordPress il quale genera un codice da incollare sul codice HTML del template blogspot. Ecco le istruzioni sul procedimento. Utilizzando questa opzione non scamperete ad una perdita di ranking, fisiologica quando si effettuano i redirect e non dovrete cancellare il sito blogspot.

Trasferire sito di primo livello da Blogspot a WordPress

Molti blogger che utilizzano Blogspot, decisero a suo tempo di acquistare un dominio di primo livello eliminando il dominio .blogspot dalla propria url. In sostanza la url del sito si presenta nella maniera classica www.nomesito.xx.

Fermo restando che la guida al trasferimento da Blogger a WordPress vista sopra è valida in ogni suo passaggio, vi sono delle accortezze a cui fare attenzione.

Sicuramente, se si ha già un dominio di primo livello creato con blogger, vi sarete serviti di qualche hosting per permettere al sito di essere raggiunto.

La soluzione può essere quella di contattare l’hosting attuale, spiegandogli che vuoi passare il sito da Blogger a WordPress, e farti aiutare nelle operazioni.

Se questo non fosse possibile, potrete procedere da soli attraverso un piccolo escamotage che allunga la procedura me che vi consente di arrivare lo stesso “a dama”.

  • Acquistate un nuovo dominio (chiamatelo come vi pare)
  • Installate sul nuovo dominio WordPress e importate i contenuti da blogger
  • Sistemate il tema grafico e tutto ciò che volete implementare
  • Procedete alla clonazione del sito (sotto c’è un link che vi rimanda ad una pagina dove si spiega come fare).

Poi, sull’hosting che ospita il sito realizzato con blogger

  • Cancellate il sito blogger e procedete ad acquistare dall’hosting che vi ospita i servizi necessari per far funzionare WP
  • Trasferite i contenuti del dominio clonato sul vecchio sito
  • Godetevi il vostro sito su WordPress

Per clonare e trasferire un sito Worpdress seguite questa guida

Ricordatevi di cancellare il contenuto del dominio blogspot, SOLO DOPO che ne avrete esportato il backup.

Attenzione alle URL!

Prima di effettuare l’importazione di un dominio di primo livello Blogger su Worpdress, dovrai andare a settare i permalink su WP esattamente come sono su Blogger.

Mi spiego. Normalmente, le url degli articoli dei domini di primo livello fatti con Blogger, si presentano con la data (anno/mese) al loro interno.

http://www.nomesito.it/2017/06/nomearticolo.html

Bisognerà fare in modo che anche le url su WordPress si presentino nella stessa forma, onde evitare di dover fare il Redirect 301 per ogni articolo.

WordPress permette di settare la url in questa maniera. Basterà andare su “Impostazioni“–> “Permalink” e settare la url nella modalità “Mese e Nome“.

Salvate.

Ricordate che questo passaggio va fatto prima dell’importazione.

Settare le url senza il .html o mantenendo il .html

Infine, siccome le url blogger finiscono con il .html e quelle di Worpdress no, si potrebbe voler fare in modo che le pagine indicizzate in questa maniera vengano redirezionate per non avere degli errori 404 quando qualcuno ci trova con la vecchia url. Per farlo si utilizza il file .htaccess dove si dovrà scrivere la seguente regola:

RewriteEngine On
RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} !-f
RewriteRule ^([^\.]+)$ $1.html [NC,L]

SCONSIGLIO di utilizzare questa regola perché è un redirect delle pagine con l’html, verso quelle senza html. I redirect, è risaputo, fanno perdere parte dell’autorità alla pagina, per cui è decisamente meglio optare per una soluzione che mantenga l’estensione .html.

Per mantenere il .html (soluzione migliore come detto prima), basterà settare i permalink nella seguente maniera:

mantenere url con html

come mantenere le url con il .html alla fine

Ecco fatto. Spero che la mia guida per trasferire da Blogger a Worpdpress il tuo sito web possa aiutarti.

Adesso passiamo a risolvere gli inevitabili problemi che ogni migrazione si porta dietro. Quella da Blogger a WordPress non fa eccezione. 🙂

Soluzione ai problemi dopo la migrazione da Blogger a WordPress

Terminata la migrazione, tutto sembra bello e sembra anche che le cose da fare siano terminate. Falso! È solo l’inizio di tutta una serie di controlli da fare che porteranno ad evidenziare vari problemi che devono essere risolti assolutamente.

Problema URL (permalink)

Partiamo da quello delle url che è il più urgente da risolvere.

Passati da blogger a WordPress le url potrebbero essere cambiate e vi spiego perché.

Quando siamo andati a settare i permalink abbiamo detto a WordPress che le url devono essere scritte in questa maniera:

www.nomesito.xx/%year%/%monthnum%/%postname%.html

Il che equivale a dire www.nomesito.xx/anno/mese/titolo-del-post.html

Quindi WordPress, per comporre la nostra url, andrà a prendersi il titolo dell’articolo e inserirà l’anno ed il mese dell’url della pagina blogger.

Ma cosa succede se su blogger avevamo settato una url diversa dal titolo dell’articolo?

Semplice. La pagina sarà importata da WordPress ma non sarà più raggiungibile dalla vecchia url (quella indicizzata da Google e gli altri motori di ricerca). Quindi, se un utente va su Google, digita una parola chiave e trova quella pagina, cliccandoci sopra sarà indirizzato ad una pagina 404 (pagina non trovata).

Come risolvere? La soluzione è semplice quanto “pallosa”. Dovete confrontare le url di blogger con quelle di WordPress e riscrivere le url di quest’ultimo esattamente come su blogger.

Lo so, è un’operazione lunga ma va fatta. Altrimenti compromettete l’indicizzazione sin qui acquisita.

Per farla più agevolmente potete utilizzare lo strumento “Editor di Massa” messo a disposizione da Yoast SEO nella sezione “Strumenti”. Questo non vi aiuterà a riscrivere le url tutte insieme ma ve le presenterà incolonnate per un’individuazione più rapida.

Problema Url troncate

Un altro problema che si potrebbe verificare è quello delle Url troncate, ovvero a cui mancano delle parole o delle lettere per essere uguali a quelle di blogger. A volte succede e quando succede dovete andare a completarle per le stesse ragioni di prima. Il metodo per correggerle è lo stesso spiegato sopra.

Url delle pagine con il /p/

Alcune pagine di blogger, vengono visualizzate con una url che contiene /p/. Ecco un esempio:

www.miosito.xx/p/anno/mese/titolo-della-pagina-html

Questa /p/, non viene digerita da WordPress e le pagine con le url scritte in questo modo resteranno orfane. Per questo problema la soluzione è quella di andare a fare dei redirect 301 tramite htaccess e di reindirizzarle verso la pagina equivalente importata da WordPress. Esempio…

La url di blogger sopra scritta, potrebbe essere stata acquisita da Worpdress nella forma www.miosito.xx/anno/mese/titolo. Se non la individuate cercate una pagina o un articolo che sia coerente con la vecchia url ed effetuate il redirect 301.

Come effettuare il redirect 301?

Scaricate il file .htaccess e alla fine di tutte le regole scrivete:

Redirect 301 /p/anno/mese/titolo-della-pagina-html http://www.nomesito.xx/nuova-pagina-di-destinazione/

Url che terminano per /?m=1

Blogger crea delle url da servire ai dispositivi mobili quando il sito viene visualizzato sugli smartphone. Probabilmente quindi vi troverete la segnalazione sulla Search Console di numerosi errori 404 relativi a queste url, che si presentano in questa maniera:

http://nomesito.xx/anno/mese/titolo-pagina.html/?m=1

Per risolverlo basterà scrivere questa regola all’inizio del file .htaccess che redirezionerà tutte le url che terminano con ?m=1 verso le url giuste.

RewriteEngine On
RewriteCond %{QUERY_STRING} ^m=1$
RewriteRule (.*) /$1? [R=301,L]

Applicata questa regola, quando il browser richiama la url http://nomesito.xx/anno/mese/titolo-pagina.html/?m=1, risponderà la url http://nomesito.xx/anno/mese/titolo-pagina.html, ovvero la url canonica.

Dopodiché, sempre sulla search console, dichiarate i 404 come corretti.

Controllo Link in Uscita

Ok, ora tutte le pagine sono a posto, le url sono state corrette ed il sito funziona bene.

Visto che ci abbiamo messo le mani però è il caso di dare una pulitina ai link in uscita. I link in entrata, se hai fatto tutto bene, saranno invece al loro posto a fare il loro dovere (quello di pompare link juice al tuo sito).

Se il tuo blog è molto anziano avrai sicuramente rilasciato nel corso degli anni parecchi link a risorse utili. Con il passare del tempo queste url che tu hai linkato potrebbero non essere più presenti per varie ragioni.

  • Il sito non esiste più
  • la pagina è stata spostata
  • il sito è stato rifatto e la url è cambiata
  • e altro….

Avere di link in uscita verso pagine o siti inesistenti non fa affatto bene alla SEO del tuo sito. Per questo ti consiglio, dato che ci sei, di controllarli.

Tranquillo, è più facile di quanto pensi perché possiamo utilizzare un plugin che ce li individua: Broken Link Checker.

Installa il plugin e poi dagli tempo di individuare tutti i link che vanno a vuoto. Potrai avere un quadro completo già dopo qualche ora. Inoltre il plugin ti segnalerà anche se ci sono pagine del tuo sito che restituiscono il 404 e potrai porre rimedio.

Una volta che avrai l’elenco degli errori 404, potrai correggerli o eliminarli. Cliccando su “scollega”, eliminerai il link. Altrimenti, se troverai quella risorsa linkata a suo tempo su qualche altro indirizzo, potrai correggere il link cliccando su “Modifica”.

Penso di averti detto tutto per portare a termine il passaggio da blogger a WordPress in maniera pulita e Seo friendly.

Come al solito mi sono impegnato a darti una guida il più esaustiva possibile e come sempre, la guida è stata scritta dopo che ho effettuato personalmente i passaggi che ti ho spiegato. Per cui… dovrebbe funzionare. Spero adesso che funzioni anche per te.

 

Summary
Come Trasferire un sito da Blogger a WordPress
Article Name
Come Trasferire un sito da Blogger a WordPress
Description
Da Blogger a WordPress. Guida al trasferimento di un sito da Blogspot a Worpdress. Tutti i passaggi spiegati in maniera semplice.
Author
Publisher Name
flavioweb.net
Publisher Logo

AD

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell’indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell’utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*