Errori WordPress più Comuni

errore wordpress

WordPress è una piattaforma per creare siti web molto stabile e robusta. A volte però si verificano degli errori inaspettati che l’utente non riesce a spiegarsi e soprattutto trova difficoltà a risolverli. In questo post parleremo di alcuni dei più comuni errori WordPress e della maniera per risolverli.

Prima di correggere qualsiasi errore WordPress

Prima di iniziare a correggere gli errori di Worpdress assicuratevi di avere:

A volte infatti sarà necessario scaricare i files di WordPress ed agire direttamente sul codice.

Altra cosa che consiglio di avere è un backup del sito.

Errore 404

Vi è mai capitato di essere sicuri che una pagina esiste ed invece quando cercate di visualizzarla il sito vi restituisce l’errore 404? In questo caso la prima cosa da fare è andare a controllare i permalink.

Portatevi quindi su Impostazioni —> Opzioni —> Permalink e controllate che la struttura non sia quella Predefinita (Semplice). Se avete già selezionato un’opzione diversa, salvate di nuovo i permalink.

Se non funziona, provate a settare l’opzione “Semplice” e salvate. Dopodiché riselezionate la vecchia struttura che utilizzavate e salvate di nuovo. Poi andate a vedere se il problema si è risolto.

Se anche così non si è risolto, accedete al vostro client FTP e rinominate il file .htaccess in .htaccess-old. Se il problema è risolto salva di nuovo i permalink e controlla di nuovo. Se a questo punto doveste di nuovo avere l’errore 404 non rimane che contattare l’hosting e segnalare il problema.

Errore nello stabilire una connessione al database

Altro errore classico di Worpdress. Se si manifesta, la prima cosa da tentare è quella di aprire il client FTP e rinominare la cartella wp-config.php in wp-config-old.php. Adesso, scaricatevi wordpress di nuovo dal sito ufficiale e prendete il nuovo file wp-config.php. Riscriveteci i dati per l’accesso al database e ricaricatelo sul server.

Provate ora a visualizzare il sito. Vi dovrebbe dare un messaggio che vi invita a procedere alla riparazione del database. Proseguite per eseguire la riparazione.

Se questo non accade il consiglio è quello di contattare il vostro hosting per ricevere assistenza.

Modalità di manutenzione attivata dopo aggiornamento di un plugin

Questo è perfettamente normale. Raramente capita che a causa del prolungarsi dell’aggiornamento del plugin, il pannello di amministrazione non sia più disponibile e se si va a visualizzare il sito appare il messaggio che la manutenzione è attivata.

Per prima cosa non bisogna farsi prendere dal panico e attendere anche 10-15 minuti. Di solito si risolve da solo.

Se non succede, aprite il client FTP e cancellate il file responsabile della manutenzione. Si chiama .maintenance . Va tutto a posto.

Fatal Error: Allowed Memory Size Exhausted (Memoria esaurita)

Di solito questo errore si manifesta quando si cerca di installare un plugin che richiede un numero di risorse cospicuo, la memoria di script non è sufficiente e l’installazione non va a buon fine. Inoltre appare un fastidioso messaggio di errore.

Capita soprattutto negli hosting condivisi, dove le risorse hardware vengono utilizzate da più siti web.

Per risolvere dovreste scaricare con il client FTP il file wp-config.php e aggiungere la seguente istruzione:

define( ‘WP_MEMORY_LIMIT’, ’64M’ );

Potreste portarla anche a 128M o 256M se il server lo permette.

Se non risolvete dovrete agire direttamente sul file php.ini che potrete vedere nel vostro pannello di controllo dell’hosting. Settate al massimo consentito questo valore (di solito 128 o 256), e date lo stesso valore al file wp-config.php.

Adesso verificate che l’errore sia scomparso. Se così non fosse contattate l’hosting ma difficilmente otterrete l’aumento della memoria di script.

Schermata Bianca

La schermata bianca rientra nell’ambito degli errori fatali. Nonostante si chiami così non spaventatevi. Di solito è causata da un conflitto tra plugin.

Per risolverlo, accedete al vostro client FTP e disattivate un plugin alla volta, rinominando con il suffisso -old le cartelle. Fate una prova per vedere se si è risolto per ogni plugin disattivato. Quando l’errore scompare avrete trovato il plugin responsabile della schermata bianca.

A questo punto o trovate un’alternativa a questo plugin o a quello che avete installato per ultimo che ha causato l’errore.

Errore 500

Errore causato dal server. Contattando l’hosting dovreste risolvere.

 

 

AD

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell’indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell’utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*