manuale seo gardening su amazon

Plugin per integrare Google Maps su WordPress

plugin-Wordpress-Google-Mapsplugin-Wordpress-Google-Maps
libro webmaster con wordpress

Abbiamo visto in un precedente articolo, come integrare Google Maps su WordPress senza plugin. Abbiamo spiegato anche come fare per rendere la mappa responsive, ovvero visualizzabile correttamente su ogni tipo di dispositivo. Volendo però, è possibile ottenere lo stesso risultato con meno sforzo, grazie ad un plugin apposito. Spieghiamo come configurare uno dei migliori plugin WordPress per integrare Google Maps sul sito.

Incorporare Google Maps su WordPress

Integrare Google Maps su WordPress serve quasi a tutti i siti per mostrare la propria posizione geografica e farsi trovare dai clienti. E’ un elemento che non dovrebbe mai mancare sui siti delle aziende, siano essi hotel, studi legali, palestre e via dicendo.

Per renderci la vita un po’ più semplice si può utilizzare un plugin per incorporare la mappa di Google Maps all’interno dei siti realizzati con WordPress.

Quello che andremo ad utilizzare per questo tutorial, si chiama WP Google Maps, un prodotto gratuito ed efficiente.

Come configurare il plugin WP Google Maps

Per prima cosa si installa e si attiva, come tutti gli altri plugin di WordPress.

Lo sviluppatore stesso ha definito WP Google Maps, come il più semplice plugin per integrare la mappe di GMaps su WordPress. E ha ragione.

Una volta attivato, il plugin ci accoglie con una schermata in cui ci fa vedere diversi tipi di mappe. Se ci facciamo caso, in alto a sinistra, troviamo un pulsante azzurro su cui è scritto “Skip Intro and Create Map“. Per ora lasciamolo stare.

Il Menu di WP Google Maps

Il menu del plugin si compone di 3 sole voci:

  • Mappe
  • Impostazioni
  • Supporto

Menu Mappe

Cliccando su Mappe, si viene avvisati che è necessario utilizzare le API di Google affinché la mappa funzioni. Niente di più rapido ed immediato.

WP Google Maps per funzionare ha bisogno delle chiavi API

WP Google Maps per funzionare ha bisogno delle chiavi API

Generare le API di Google Maps

Per generare le API necessarie al funzionamento di Google Maps sul vostro sito web, portatevi su Google Cloud Platform e loggatevi con le credenziali Google. Se non ne avete, dovrete crearle per usufruire del servizio. Il link è raggiungibile anche dalla schermata di configurazione del Menu Mappe del plugin, cliccando su “Create an Api Key now (free)

Su Google Cloud Platform, cliccate su “Seleziona un Progetto” e poi sul segno + a destra della casella di ricerca.

creazione api google maps - step 1

creazione api google maps – step 1

Adesso diamo un nome al nostro progetto. Dategli un nome “parlante” che vi aiuti a ricordare a quale progetto si riferisce. Poi cliccate sul pulsante “Crea“.

creare google api - step 2

creare google api – step 2

 

Adesso individuate il box API (richieste) e cliccate su “Vai alla panoramica delle API“.

creare google api - step 3

creare google api – step 3

 

Nella schermata successiva ci sono soltanto 4 riquadri per creare specifiche API. Nessuna delle 4 serve per creare le API per Google Maps. Però se guardate bene, sopra l’ultimo riquadro a destra, c’è un link da cliccare: Visualizza tutto. Cliccateci sopra.

creare google api - step 4

creare google api – step 4

 

Ora, spostate la vostra attenzione sul menu verticale a sinistra. Trovate la voce MAPPE e cliccateci sopra.

creare google api - step 5

creare google api – step 5

 

Adesso individuate il box con su scritto “Google Maps Java Script API – Maps for your website”, e cliccateci sopra.

creare google api - step 6

creare google api – step 6

 

Ultimo passaggio della creazione dell’API Key per Google Maps, cliccate sul pulsante “Abilita”.

creare google api - step 7

creare google api – step 7

 

Alla fine del processo, potrebbero esservi richieste delle credenziali. Potete crearle cliccando sul pulsante “Crea Credenziali“, posto a destra dell’avviso.

La schermata successiva ci da delle informazioni relative all’uso della chiave API di qui si ha bisogno.

Cliccate sul pulsante ” Di quali API ho bisogno” e otterrete la vostra API key per Google Maps.

Se vogliamo essere pignoli, potremmo anche andare a creare le restrizioni per questa chiave API. Le restrizioni fanno in modo che questa chiave sia utilizzabile solo a determinate condizioni. In sostanza specificano i siti web, gli indirizzi IP o le applicazioni che possono utilizzare la chiave.

Se volete, potete indicare l’indirizzo IP del vostro webserver o il nome di dominio del vostro sito. Consiglio di non utilizzare l’indirizzo IP perché a volte i gestori dei server, per ragioni varie, lo cambiano. Se proprio volete applicare una restrizione utilizzate l’opzione “Referrer HTTP” ed inserite il dominio del sito nella forma *.nomesito.tld/* .

Continuiamo a configurare il Plugin WP Google Maps

Ora che siete in possesso della chiave API per Google Maps, dovete incollarla nel campo “Paste your API key here and press save: ” presente nel menu “Mappe” del plugin WP Google Maps.

Fatelo e salvate.

La versione free del plugin ci permette di avere una sola mappa che è quella già presente sotto il nome di “My First App“. Dobbiamo andare in modifica per settare la nostra mappa.

Preparazione Mappa

Cliccate su “modifica” sotto la voce My First App.

creazione mappa - step 1

creazione mappa – step 1

 

Nella schermata successiva, innanzi tutto sostituiremo My First Map con un nome a piacere e poi setteremo le dimensioni a seconda di come vogliamo che appaia la mappa sul sito. Questo lo si fa dalla Tab “Impostazioni Generali“. Poi potremo decidere l’allineamento della mappa e il tipo di mappa (cartina, satellite, ibrida, terreno).

creazione mappa - step 2

creazione mappa – step 2

 

Sempre in questa sezione andremo a dare la posizione del marcatore sulla mappa.

Scendiamo più in basso e, nella Tab Punti d’interesse, inseriamo l’indirizzo che ci interessa mostrare. Cliccate infine sul pulsante “Aggiungi Punto“.

creazione mappa - step 3

creazione mappa – step 3

 

Di seguito, scrollate verso il basso e, nella sezione “Punti di Interesse“, eliminate il punto di interesse creato di default dal plugin, in modo da tenere solo l’indirizzo appena immesso.

Quindi, salvate la mappa.

Le altre Tab presenti in questa sezione permettono di effettuare delle personalizzazioni, alcune limitate alla sola versione PRO. Eccole elencate.

Themes: selezionare il motivo grafico della vostra mappa.

Indicazioni: Permette di inserire delle indicazioni più dettagliate (solo versione PRO).

Localizzatore Negozi: Permette di abilitare la visualizzazione sulla mappa delle attività commerciali vicine.

Impostazioni Avanzate: Permette di attivare la mappa per i percorsi in bici, il trasporto pubblico, il traffico, i punti di interesse della zona e regolare lo zoom della mappa.

Infine, la Tab “Impostazioni Avanzate”, permette di personalizzare la visualizzazione dei punti di interesse. Non vado ad approfondire perché è un’opzione disponibile solo nella versione Pro.

Menu Impostazioni del Plugin

La seconda ed ultima voce di menu del plugin WP Google Maps, permette di impostare i controlli della mappa e altre cose che adesso andremo a vedere.

Questa sezione è divisa in 5 Tab:

  • Mappe
  • InfoWindow
  • Lista dei punti d’interesse
  • Avanzate
  • Log Errori

Tab Mappe

Come vedete nell’immagine, da qui potete settare varie opzioni.

 

Tab Impostazioni Mappe

Tab Impostazioni Mappe

In impostazioni generali della mappa, potete disabilitare sulla mappa alcuni comandi presenti in Google Maps. Le varie opzioni sono facilmente intuibili per cui non mi dilungherò a spiegarle.

In Opzioni di Troubleshooting, potete attivare (solo in caso di problemi), la sovrascrittura del file jQuery.js o non caricare le API Key di GMaps.

In Usa l’API di Google Maps, va la versione utilizzata delle API. Quando questa sarà aggiornata da Google, anche voi dovrete aggiornarla andando ad agire su questo campo.

In Livello inferiore di accesso all’editor di mappe, potete decidere da quale livello di autorizzazione, l’utente può mettere mano alle impostazioni della mappa. Utile in siti multiautore o gestiti da persone non competenti alle quali il webmaster non vuole permettere di “smanettare” in autonomia senza sapere cosa si faccia.

Disable Two-Finger Pan: serve a disabilitare l’utilizzo delle 2 dita per ridimensionare la mappa sui dispositivi mobili.

Tab Info Window

Qui, solo la possibilità di attivare o disattivare le informazioni sul punto di interesse, attraverso l’apertura popup di una finestra al passaggio del mouse o al click.

Tab Lista dei Punti d’interesse

Queste impostazioni, riguarda lo stile di visualizzazione dei punti di interesse. Disponibile solo nella versione PRO.

Tab Avanzate

Qui ritroviamo la nostra bella chiave API. Poi c’è un campo dove è possibile inserire del codice CSS per personalizzare la visualizzazione della mappa. Infine dei comandi per modificare i punti di interesse impostati. Non toccate nulla se non sapete di cosa si tratta. Lo sviluppatore del plugin dichiara che solo in caso di problemi a cambiare il puntatore con il metodo descritto prima è consigliato farlo da qui.

Tab Log Errori

Qui vengono memorizzati i log degli errori, utili al vostro webmaster in caso di problemi di funzionamento della mappa.

Visualizzare la Mappa sul sito

Ora che abbiamo visto come si configura questo plugin WordPress per integrare Google Maps sul nostro sito, è arrivato il momento di scegliere la pagina dove mostrarla.

Scelta la pagina, la procedura per inserire la mappa è semplicissima: copiate lo shortcode della vostra mappa ed incollatelo sulla pagina.

shortcode mappa

shortcode mappa

 

Ed ecco la vostra bella mappa Google Maps visualizzata sul vostro sito WordPress.

Google Maps su WordPress

Google Maps su WordPress

Per completezza di informazione, la versione Pro del plugin WordPress Wp Google Maps costa circa 40 Dollari, ma li vale tutti.


Se vuoi approfondire WordPress e padroneggiarlo nel migliore dei modi, ti consiglio questo libro di Bonaventura Di Bello. 

Riassunto
Plugin per integrare Google Maps su WordPress
Titolo
Plugin per integrare Google Maps su WordPress
Descrizione
Come configurare uno dei migliori plugin WordPress per integrare Google Maps sul sito. Se sei in cerca di un metodo facile per incorporare la mappa Google maps sul tuo sito web, ecco una guida spiegata in maniera semplice, passo dopo passo.
Autore
Publisher
flavioweb.net
Logo
manuale seo gardening su amazon
About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Commenta per primo

Inserisci il tuo commento

La tua email non sarà pubblicata


*


*

code