Plugin WordPress per avere un sito SEO Friendly e Sicuro

plugin-wordpress

Non travisate il titolo. Questo articolo non è il solito elenco dei Plugin WordPress migliori del mondo. Anzi… io odio gli articoli che titolano “I migliori Plugin per WordPress“, oppure “i 10 plugin WordPress indispensabili“. Addirittura da qualche parte ho letto “i CENTO migliori Plugin WordPress“. Wow!!! Purtroppo questa cosa l’ho fatta recentemente anch’io nell’articolo “i tre migliori plugin social WordPress (mi detesto per questo) .

Questo articolo vuole parlarvi dei plugin WordPress da me testati, che consentono di ottenere una buona base SEO on page, che sia abbastanza protetto da malware e collegato ai Social Network. Non vuol dire che sono i migliori. Se ne trovate di simili che facciano meglio il lavoro per cui sono stati creati vi invito a segnalarli nei commenti. Magari deciderò di utilizzarli anch’io.

Quando occorre servirsi dei Plugin WordPress?

Tralasciando cose  tipo rel canonical, url seo friendly, alt image, titolo dell’articolo e tutto il resto che l’utilizzatore medio di WordPress sa fare benissimo senza l’aiuto dei plugin, andiamo a vedere quali sono gli altri elementi da curare per avere un sito SEO friendly, sicuro e Social friendly, laddove i plugin possono sopperire alla mancanza di conoscenze tecniche più approfondite. Tutti i Plugin di WordPress elencati sono gratis e potete trovarli nella directory ufficiale.

  • Contenuti di qualità – Tinymce Advanced
  • SEO On Page – Yoast
  • Velocità di caricamento – Fast Velocity Minify
  • Assenza di pagine 404 – Broken Link Checker
  • Dati Strutturati – All in One Schema.org Rich Snippets
  • Form di Contatto – Fast Secure Contact Form
  • Cookies – Italy Cookie Choices
  • Pubblicazione automatica sui Social Network – NextScripts
  • Sicurezza – All in One Wp Security and Firewall
  • Ottimizzazione Database – Wp Optimize
  • Backup – UpdraftPlus

Contenuti di qualità – Tinymce Advanced

tinymce-advanced

plugin wordpress tinymce advanced

Google da molta importanza ai contenuti e ne posso essere testimone diretto. Questo mio blog ha pochi link in entrata e quei pochi sono per la maggior parte nofollow, non manipolativi e diretti alla home page. Eppure riesce a posizionarsi degnamente per quasi tutti gli articoli scritti negli ultimi 2-3 anni. Non solo… un link da questo sito spinge abbastanza (in barba alle metriche di Majestic SEO).

Come è possibile? Semplicemente grazie al lavoro effettuato sui contenuti. Il blog flavioweb.net è nato come un mio personalissimo diario per appuntarmi le cose che faccio in modo da andarmele a riprendere nel momento in cui ne ho necessità. Quelle cose, sono gli stessi problemi che magari altri blogger e proprietari di siti web hanno incontrato. E qualcuno di loro ha trovato una soluzione proprio qui sopra.

Così, pian pianino, è aumentato il trust del blog fino a quando Google l’ha ritenuto abbastanza degno di fiducia per proporlo in prima pagina per molte chiavi di ricerca.

Redigere dei contenuti con l’editor WordPress nativo però non è il massimo della vita. Già per scrivere un articolo degno di questo nome occorrono ore, se non addirittura giorni. Occorre qualcosa che renda la stesura dei contenuti più agevole e veloce. Questo qualcosa l’ho trovato nel plugin WordPress TinyMce Advanced, un editor per WordPress leggero, completo di tutte le funzioni in stile word e facilmente personalizzabile a seconda di come ci si trova più comodi.

Sempre su flavioweb.net potete trovare la guida alla configurazione di questo splendido editor per WordPress.

Plugin per la SEO On Page – Yoast

yoast

yoast

La SEO, croce e delizia di tutti i blogger. Curarla senza l’aiuto di un plugin su WordPress ed altri CMS sarebbe anche quasi possibile ma perché complicarsi la vita quando ne esiste uno che ci può aiutare in maniera ottimale? Anche se ve ne sono di più leggeri, la mia scelta ricade inevitabilmente su Yoast, un plugin che immagino conoscano davvero tutti e per il quale mi sto apprestando a realizzare un tutorial riferito alla sua ultima versione.

Riscrittura dello Snippet

Una delle cose che apprezzo di più di Yoast è la possibilità di andare a modificare lo snippet che appare sui risultati di ricerca. Senza l’ausilio di un plugin WordPress dedicato, lo snippet viene estrapolato da Google e Bing dai contenuti e poi restituito sullo schermo.

Questo fa si che lo snippet creato, spesso contenga spezzoni di frasi che contengono la query digitata da chi effettua la ricerca. Tutti però sappiamo quanto sia importante consegnare all’utente un messaggio chiaro ed accattivante che lo induca a cliccare sullo snippet e ad entrare sul nostro sito. Con Yoast, andando a fondo pagina dell’articolo che si sta scrivendo, si può modificare a nostro piacimento sia il titolo che la descrizione (che altro non è che il meta description).Facendo in questa maniera, nella maggior parte dei casi i motori di ricerca restituiranno lo snippet con il testo che abbiamo scelto.

Sitemap

Un’altra comodità che ci fornisce il plugin Yoast è quella di creare automaticamente la sitemap del sito e di inviarla, ogni qual volta aggiungiamo un articolo, alla Search Console in maniera automatica.

Formattazione titoli, categorie e tag

Nella sezione apposita, possiamo formattare le tassonomie dei titoli delle pagine, delle categorie, dei tag e delle pagine archivio. Utilizzo questa funzione per formattare i titoli di queste pagine nella maniera TITOLO PAGINA | SITO. Su questo articolo ad esempio il titolo della pagina + “Plugin WordPress per avere un sito SEO Friendly e Sicuro | Web&Seo”.

Noindex per evitare i contenuti duplicati

Sempre in questa sezione possiamo decidere se mettere in noindex le categorie, i tag, gli archivi, ecc…. A cosa serve? Personalmente cerco di non far indicizzare i tag e gli archivi per evitare pagine duplicate che potrebbero essere richiamate attraverso diverse url. Se ho una pagina flavioweb.net/articolo1, mettendo in noindex i tag, eviterò il duplicato flavioweb.net/nometag/articolo1. Devo ammettere che non sempre Google fa quello che dico io 🙂

Amp

In ultimo, grazie anche all’utilizzo di un add on chiamato Glue, con il plugin Yoast è possibile implementare Amp su WordPress.

Potrebbe interessarti la guida alla configurazione del plugin WordPress Yoast SEO?

 

Velocità di caricamento della pagine – Fast Velocity Minify

Fast-Velocity-Minify

Fast Velocity Minify

Da quando la velocità di caricamento delle pagine è diventato fattore di ranking, sono stati sviluppato diversi plugin per WordPress a questo scopo. Nell’articolo come velocizzare WordPress troverete le istruzioni necessarie per velocizzare il vostro sito. In quell’articolo ci serviamo di 3 plugin per fare questa operazione. Mi sento però di segnalarvi altri 2 plugin che possono svolgere egregiamente questo compito: Fast Velocity Minify e Lazy Load (si deve comunque abilitare della cache del browser e la compressione gzip)

Lazy Load è un plugin che fa caricare le immagini su WordPress  solo nel momento in cui avviene lo scroll fino alla sezione dove compaiono. Questo vuol dire che il browser non perderà tempo a scaricarsi le immagini dal sito all’apertura dello stesso ma lo farà in un secondo tempo.

Fast Velocity Minify invece è un plugin molto completo e flessibile su cui “giocare” con le impostazioni fino a raggiungere il miglior risultato possibile. Ecco la mia guida a questo utilizzimo Plugin WordPress.

Controllare le Pagine con errore 404 – Broken Link Checker

broken link checker

broken link checker

L’errore 404 viene restituito dal browser quando la url richiamata non esiste o è stata spostata. In siti medio-grandi, o su siti rifatti, può capitare che non tutte le pagine abbiano conservato la vecchia url. A volte per leggerezza, altre volte per distrazione. Andarsi a controllare tutti gli articoli a mano per vedere se funzionano, vuol dire perdere un sacco di tempo a navigare il sito, url per url. Per evitare tutto ciò esiste un plugin Woprdpress apposito chiamato Broken Link Checker. Una volta installato il plugin provvederà a scansionare tutte le url e segnalerà quelle con risposta 404. Ottenuta la lista, sarà semplice andare a correggere le url riscritte in maniera errata o a procedere con un redirect 301 (tramite file .htaccess) delle pagine spostate.

Il plugin si dimostra utile anche in caso di migrazione da http ad https per rintracciare tutte quelle pagine e quei files che ancora mantengono l’http.

Personalmente consiglio di disinstallarlo una volta completato il controllo e la correzione degli errori.

I Dati Strutturati – All in One Schema.org Rich Snippets

All in One Schema.org Rich Snippets

All in One Schema.org Rich Snippets

Oggi sappiamo che il web è diventato semantico. ovvero Google e Bing riescono a capire la semantica dei testi. Riesce a farlo sia tramite l’estrazione dei significati dai testi che, in maniera più accurata, attraverso i dati strutturati. Per chi non sapesse di cosa parlo vi rimando all’articolo “come inserire i dati strutturati su WordPress“. Sullo stesso articolo troverete la guida alla configurazione di un simpatico plugin che serve allo scopo. Il plugin si chiama All in One Schema.org Rich Snippets.

Form di Contatto – Fast Secure Contact Form

Fast Secure Contact Form

Fast Secure Contact Form

Non ci crederete ma penso che una delle cose più approssimative che si possono trovare sui siti web sono proprio i form di contatto. Eppure sono importantissimi per comunicare con gli utenti del sito. Devo dire che ne ho provati diversi, più per curiosità che per necessita. Il buon vecchio plugin CF7 fa ancora il suo dovere estremamente bene. Ma la palma d’oro, secondo la mia esperienza, va al plugin Fast Secure Contact Form.

È un plugin per inserire il form di contatto sui siti WordPress straordinariamente semplice da configurare, semplice da personalizzare (anche in maniera spinta), con un codice robusto a prova di aggiornamenti epocali, facilmente traducibile, completo di captcha e trappola honeypot, integrabile con Akismet. Manca solo che cucina e poi lo sposerei 🙂

Plugin per i Cookie – Italy Cookie Choices

Italy Cookie Choices

Italy Cookie Choices

Direte voi…. ma uno vale l’altro. Col cavolo. Dovete sapere che questi semplici plugin, per far visualizzare la barra dei cookie sul sito, utilizzano files JavaScript e Css che vanno a rallentare la velocità di caricamento dei siti dove sono installati. Sembra una stupidata ma questi plugin influiscono tanto su questo aspetto. Personalmente mi è capitato di sostituire altri plugin WordPress per i cookie con Italy Cookie Choices e di avere dei miglioramenti sensibili sui tempi di caricamento. Sapete perché. Lo spiegano gli sviluppatori (italiani) del plugin: “Il plugin non aggiungerà alcun foglio di stile CSS o file JavaScript, ma solo script inline, in modo da non rendere il vostro sito più lento“. Capito il trucco?

Pubblicazione automatica sui Social Network – NextScripts

NextScripts Social Networks Auto-Poster

NextScripts Social Networks Auto-Poster

Avere un plugin per WordPress che pubblichi automaticamente sui nostri canali social gli articoli appena messi online è una comodità che sfruttavo con Jetpack. Purtroppo Jetpack non è solo un plugin che fa questa cosa ed utilizzarlo solo per questo è un vero peccato mortale (oltre ad appesantire il codice del sito).

Durante un lavoro di velocizzazione di un sito web ho notato che gli script di Jetpack non mi permettevano di raggiungere il risultato desiderato e così mi sono messo in cerca di un plugin che facesse solo la pubblicazione automatica degli articoli. Detto e fatto, dopo una certosina ricerca mi sono imbattuto in NextScripts Social Networks Auto-Poster. Plugin leggero e che fa perfettamente il suo dovere. Ho già scritto una guida alla sua configurazione che troverete in questo articolo titolato Plugin Social WordPress.

Sicurezza –  All in One Wp Security and Firewall

All in One Wp Security and Firewall

All in One Wp Security and Firewall

WordPress è uno dei CMS più attaccati del pianeta Terra. Non si contano i siti bucati grazie ad una falla del suo codice o di qualche plugin installato o non aggiornato. Per questo gli sviluppatori sono continuamente impegnati a cercare delle eventuali vulnerabilità per rilasciare poi un aggiornamento che le elimini.

I consigli per la sicurezza di WordPress sono sempre i soliti: tenere aggiornato il core ed i plugin installati.

Una mano però possiamo darla grazie all’utilizzo di qualche plugin dedicato alla sicurezza di WordPress. Ne ho testati diversi: I-Themes Security, Sucuri, All In One Wp Security and Firewall, Wordfence ed altri. Questi 4  mi sono sembrati quelli che garantiscono maggior protezione.

Se ne dovessi scegliere uno mi indirizzerei però o su All in One Wp Security and Firewall per la sua semplicità nella configurazione e la sua interfaccia user friendly, oppure su I-Themes Security. Per entrambi ho realizzato una guida alla configurazione. Ecco quella del plugin All in One Wp Security and Firewall ed ecco quella di I-Themes Security. L’interfaccia di quest’ultimo è un po’ cambiata rispetto a quando la scrissi ma le cose da implementare sono le stesse.

Ottimizzazione Database – Wp-Optimize

Wp-Optimize

Wp-Optimize

A volte i siti WordPress fanno i capricci manifestando delle incompatibilità o malfunzionamenti, solo perché i database sono un tantino disordinati. Spesso questo viene causato da un’elevata attività di installazione e disinstallazione dei vari plugin. Per mettere ordine c’è un apposito Plugin per i database WordPress chiamato Wp-Optimize.

Installato il plugin ci troverete davanti a 4 tab presenti nel pannello di configurazione. Delle 4 tab vi interessa solo la prima: Wp-Optimize. Potete scegliere se fare un’ottimizzazione automatica attraverso il pulsantone azzurro “Run all selected Optimizations“, oppure ottimizzare una per na le voci evidenziate attraverso il relativo puldante “Run Optimization“.

Backup – UpdraftPlus

UpdraftPlus

UpdraftPlus

Ed eccoci all’ultimo plugin che mi sento di consigliare per avere un sito WordPress seo friendly e sicuro. Si tratta di Updraft Plus, un plugin in grado di fare il backup dei database e dei files della nostra installazione di WordPress. Il backup può essere scritto su varie piattaforem: Google Drive, DropBox, Microsoft Azure, Amazon S3, Google Cloud o trasferiti in FTP nel nostro spazio web. prevista anche l’opzione dell’invio del backup per email.

Alcune funzionalità, tipo la clonazione del sito per trasferire Wordpress su un altro hosting, richiedono l’acquisto di un add-on, ma per il backup puro e semplice il servizio è gratis e per noi è più che sufficiente. La configurazione è molto facile ed intuitiva. Il backup estremamente affidabile.

Concludendo

Come detto all’inizio, non è che questi siano i migliori plugin Wp esistenti. E nemmeno sono indispensabili. Sono solo quelli con cui io lavoro frequentemente, quelli che mi danno garanzie e stabilità. E soprattutto quelli che alla fine rendono la vita semplice a chi possiede un blog o un sito in WordPress.

Mi farebbe piacere se ora tu segnalassi qualche buon plugin WordPress nei commenti. Dalla condivisione della tua esperienza sul suo utilizzo, ne trarremmo benefico tutti.

LETTURE CONSIGLIATE PER WORDPRESS

Si tratta della pubblicazione più recente di libri su WordPress. Uno specifico per i plugin, l’altro è l’ultima opera di Bonaventura Di Bello, uno dei massimi esperti italiani di WordPress.

Summary
Plugin WordPress per avere un sito SEO Friendly e Sicuro
Article Name
Plugin WordPress per avere un sito SEO Friendly e Sicuro
Description
In questo articolo vi indico i miei plugin WordPress preferiti, quelli a cui non rinuncerei mai per ottenere un sito web SEO friendly, veloce, stabile, sicuro e facile da implementare.
Author
Publisher Name
flavioweb.net
Publisher Logo
About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*