Risolvere “Remove query strings from static resources” in WordPress

rimuovere-query-string-from-static-resources

Come rimuovere le “query string” dalle risorse statiche di WordPress

Quando si va a velocizzare WordPress, di solito si fanno dei test per venire a conoscenza di quali siano le risorse che rallentano il caricamento delle pagine del sito. Uno dei problemi evidenziati dai vari tools è quello delle “query string from static resources“, ovvero della presenza di query string  alla fine delle url che richiamano i file css e Js. Un esempio di query string è ad esempio  www.nomesito/jquery.js?ver=1.12.4, dove tutta la parte che segue il punto interrogativo è la query string. Una query-string, o stringa di ricerca in italiano, è la parte di un URL che contiene dei dati da passare in input ad un programma, nel caso di siti web, al browser.

In questo articolo scopriamo come rimuovere le query string dalle risorse statiche di WordPress.

A cosa serve rimuovere le query string?

Alcuni server, non sono in grado di memorizzare le query string. Rimuovendole però, è possibile migliorare la memorizzazione dei files css e Js nella cache, per poi servirli in maniera statica.

GT Metrix ad esempio lo segnala così.

 

query string su gtmetrix

query string su gtmetrix

 

Correggere questo parametro non servirà a dare maggior velocità al sito ma contribuirà a memorizzare nella cache le risorse interessate per poterle restituire in maniera statica nel momento in cui l’utente carica il sito. Quindi migliora le prestazioni.

Puntualizzazione: i siti che hanno attiva la CDN, non hanno bisogno di eliminare le query string perché il sistema già serve le risorse in maniera statica.

Come rimuovere le Query String su WordPress

E’ possibile rimuovere le query string su WordPress in diversi modi. Il più facile è senza dubbio l’utilizzo di un plugin apposito che si chiama proprio “Remove Query Strings from static Resources” e che trovate proprio nella directory dei plugin di WordPress. Qui il link.

Basterà semplicemente installarlo ed attivarlo. Dopodiché il plugin farà il suo lavoro automaticamente.

A me questa soluzione non piace.

Innanzi tutto perché penso sia il caso di evitare l’utilizzo di plugin quando si ha una soluzione alternativa inserendo poche righe di codice su uno dei files php di WordPress.

La seconda ragione si riferisce al fatto che questo plugin elimina le query string solo delle risorse che si trovano nell’head. Se il tema richiama queste risorse da un punto qualsiasi del body, come può essere ad esempio nel footer, il plugin non sarà in grado di provvedere alla loro rimozione.

Soluzione scartata di netto.

Rimuovere le query string con del semplice codice

Ecco la soluzione che propongo, da me testata e garantita come funzionante al 99,9%.

Si tratta di andare a scaricare con filezilla il file functions.php del nostro tema, che troveremo nel percorso wp-content/Themes/vostrotema.

Una volta scaricato fatene una copia di backup e conservatela in una cartella del vostro computer.

Aprite il functions.php con un editor di testo avanzato come ad esempio notepad++ o Codelobster.

Inserite alla fine del file queste istruzioni:

function _remove_script_version( $src ){
$parts = explode( '?', $src );
return $parts[0];
}
add_filter( 'script_loader_src', '_remove_script_version', 15, 1 );
add_filter( 'style_loader_src', '_remove_script_version', 15, 1 );

Salvate il file e ricaricatelo sul server con filezilla.

Rifate il test. Se tutto è andato bene il risultato sarà un punteggio del 100%  su gtmetrix.

 

test con gtmetrix dopo la rimozione delle query string

test con gtmetrix dopo la rimozione delle query string

Fine….

Riassunto
Risolvere Remove query strings from static resources in WordPress
Titolo
Risolvere Remove query strings from static resources in WordPress
Descrizione
[Risolto] - Se il test della velocità del tuo sito segnala che c'è bisogno di rimuovere le query string from static resources, puoi farlo seguendo questa semplice guida.
Autore
Publisher
flavioweb.net
Logo

AD

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*