SITO E BLOG DI UNA STRUTTURA RICETTIVA

hotel-website

Come devono essere il Sito ed il Blog di una struttura ricettiva? Partiamo dall’analisi comportamentale del turista durante la fase di ricerca della destinazione fino ad arrivare al come realizzarli-modificarli per donargli un valore aggiunto che favorisca la prenotazione.

Il turista di oggi è decisamente “Social”. Sceglie, vive e racconta la sua vacanza attraverso i vari Facebook & company. Inizia a raccogliere informazioni online già nella fase in cui deve decidere dove passare le sue vacanze o il suo fine settimana. E lo fa mettendosi alla ricerca di foto e racconti sul web, che sappiano entusiasmarlo ed emozionarlo.

Dopo aver scelto la meta da visitare va in cerca di opinioni e testimonianze (sempre in rete) da parte di altri viaggiatori e dei cosiddetti “influencer”.

ricerca-destinazione

Se le opinioni sono positive si organizza il viaggio. E’ statisticamente provato che le persone che decidono di partire per viaggi di durata inferiore ai 5 giorni, organizzano da se tutte le fasi: dalla prenotazione dell’albergo ai pasti, fino agli itinerari.

L’agenzia Totalmedia, attraverso il suo Social Travel Report dichiara che l’81% dei viaggiatori si fida più delle opinioni di altri viaggiatori che della pubblicità istituzionale e che il 49% di questi non acquista il viaggio se la meta ha servizi privi di commenti e recensioni.

Scelta la meta ed iniziato il viaggio, il turista attuale è molto attivo sui social media condividendo la propria vacanza in tempo reale attraverso foto e video ripresi con lo smartphone. E qui risiede la grande opportunità per le destinazioni di farsi pubblicità gratis attraverso soggetti totalmente imparziali che diventano “testimonial” credibili del territorio visitato.

L’IMMAGINE E’ (QUASI) TUTTO

Il turista 2.0 effettua la scelta della propria meta per le vacanze influenzato dal materiale e, soprattutto, dalle immagini che riesce a trovare in rete. Va da se, che per una struttura ricettiva, è importantissimo avere belle foto delle proprie stanze e dell’ambiente che la circonda. In questo ambito Instagram è senz’altro uno dei canali social su cui essere presente con attenzione e costanza. Stessa cosa dicasi per la cura delle foto del proprio sito internet.

Ecco…se non sai proprio da dove iniziare a promuoverti in rete, comincia dalle foto.

immagine-suggestiva

Un’immagine suggestiva vale più di mille parole

L’immagine gioca un ruolo psicologico decisivo. Se prima il turista cercava a tutti costi il viaggio Low Cost, oggi può essere indotto a cambiare idea grazie alla promessa di un’esperienza unica ed emozionante che si può comunicare anche e soprattutto tramite immagini ad hoc.

Anche le parole però hanno la loro importanza. Fare leva sul sentimento e sulle emozioni del viaggiatore raccontando una bella storia sul posto da visitare è senz’altro un aiuto prezioso al tentativo di farsi scegliere come posto in cui prenotare.

In questo contesto, territorio e strutture ricettive diventano un tutt’uno che dovrebbe comunicare con tante voci un’unico messaggio. Se ti stai chiedendo quale deve essere questo messaggio ti rispondo con la parola “valore”. Il valore aggiunto che il turista riceverebbe sicuramente dal soggiorno presso il territorio dove operi.

Divagando un po’ per far capire meglio il concetto faccio l’esempio della casalinga che per comprare pane e latte va al supermercato (anche in questo campo sarà così ancora per poco credo). La casalinga va verso il prodotto che gli interessa. Nel turismo 2.0 invece è la tua struttura ricettiva che deve andare dall’utente attraverso una strategia di comunicazione pianificata. E’ il prodotto che deve andare alla casalinga.

Su questo argomento ci sarebbe tanto da dire ancora. Quanto detto sin’ora rappresenta solo il manico del coperchio di un pentolone ricolmo di delizie. Ma spero basti a far capire il concetto di base.

La tua struttura ricettiva deve quindi avere un ruolo attivo in questo processo attraverso il tentativo di catturare l’attenzione del potenziale cliente, convincendolo a scegliere te in virtù di benefici che riuscirà avere in termini di emozioni ed appagamento. Ed esistono metodi per farlo.

Innanzi tutto occorre una buona conoscenza del territorio in cui operi. Attrazioni, chicche, curiosità, spostamenti, eccellenze, ecc… Dopo aver fatto l’inventario di queste cose e sviluppato i vari argomenti si passa all’azione iniziando da uno strumento fondamentale: il tuo sito internet.

IL SITO DI UNA STRUTTURA RICETTIVA

Il sito di una struttura ricettiva dei nostri giorni deve essere gradevole agli occhi e facilmente navigabile. Il potenziale turista-cliente deve poterlo visualizzare agevolmente sia sul pc che sullo smartphone. Deve dare la possibilità di godersi le immagini della tua struttura ricettiva, proponendo foto nitide e scattate dalla giusta angolazione. Il pulsante per contattarti deve essere facilmente individuabile in ogni pagina, perché non sappiamo mai quando scatterà la molla nel cervello del visitatore che gli farà decidere di chiedere maggiori informazioni. Deve essere SEO friendly per farti trovare su Google (a proposito…i testi lasciateli revisionare da un seo e non imponete i vostri).

Il sito deve essere ricco di informazioni e foto riguardo il posto dove si trova la tua struttura ricettiva. Dovrebbe informare sulle cose che si possono fare e sulle cose da vedere durante il soggiorno. Dovrebbe anche indicare come arrivare e come muoversi sul territorio. Dovrebbe contenere degli approfondimenti riguardo particolari attività che si possono fare evidenziando le chicche e le curiosità più interessanti.

Il sito dovrebbe contenere i prezzi praticati ed elencare i servizi che si offrono. Dovrebbe “raccontare” il valore aggiunto che si otterrebbe soggiornando nella tua struttura con rimandi ad eventuali recensioni positive.

BLOG E SITO

Il sito deve avere a corredo un Blog a cui affidare, con cadenza regolare, tutti i racconti sul posto, le novità, percorsi interessanti, la cucina, le offerte speciali del momento. Questo è un elemento vitale perché ci consente di stare sul web con costanza attraverso le nostre novità e di condividerle agilmente sui social networks. I racconti sul blog non dovrebbero essere autoreferenziali ma informativi e suggestivi. Non sarebbe male nemmeno l’idea di far scrivere sul proprio blog articoli da blogger di viaggio.

Blog e sito dovrebbero viaggiare di concerto affidando al primo il compito di diffondere in rete quante più informazioni possibili riguardo la destinazione ed al secondo di confermare al turista quanto letto sul primo e facilitare la pianificazione del viaggio, in un approccio di strategia dinamica.

Immaginate il sito come la vostra casa in cui ospiterete gente che ha sentito parlare di voi in piazza (sul blog e sui social). Questa associazione dovrebbe essere sempre nella vostra mente quando posterete notizie sul vostro blog e sui vostri canali social affinché il turista non rimanga deluso nel momento in cui, visitando il vostro sito, deciderà se prenotare o meno.

Dite sempre la verità. Non potete scrivere un post dicendo che la vostra struttura è immersa nel verde quando è nel centro del paese. Ma sicuramente l’essere al centro del paese avrà altri vantaggi che voi dovrete saper cogliere e comunicare efficacemente.

REGALARE QUALCOSA DI UTILE

Il sito ed un Blog consentono di raccontare la destinazione in maniera certosina, creare offerte e proporre esperienze affascinanti, anche attraverso delle mini guide in pdf da creare e mettere a disposizione del visitatore in un’apposita area download. Non scartate nemmeno l’idea di inserire un coupon omaggio per i clienti che prenoteranno da voi. Uno sconto sul soggiorno, il biglietto di un museo o una lezione di cucina fatta in casa sono solo alcuni esempi tra decine di idee che sicuramente potreste mettere in pratica.

regalare valore

Regalare qualcosa di valore dal sito è un’ottimo modo per predisporre il cliente alla prenotazione

Chiudiamo qui la seconda puntata della miniserie “come promuovere una struttura ricettiva sul web“. Nel prossimo post parleremo di come scrivere un articolo sul blog che sappia catturare l’attenzione. .

Se non vuoi perdere i prossimi articoli che ti metteranno in condizione di utilizzare il Web come strumento efficace di promozione della tua struttura ricettiva, iscriviti adesso alla mia newsletter.

About the author

Flavio

Mi trovo nel campo del web dal 2006. Nel tempo mi sono specializzato soprattutto nell'indicizzazione,  nel posizionamento di siti internet e nell'utilizzo dei social media principali a fini di marketing.

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


*